TRAIL RUNNING 2021, VERSO LA RONDA - IL RITORNO DELLO SPARVIERO GHIBELLINO

TRAIL RUNNING 2021, VERSO LA RONDA - IL RITORNO DELLO SPARVIERO GHIBELLINO

 

 

Gli imprevisti e le difficoltà permettono di rendere più desiderabile ciò che spesso diamo per scontato e ci impongono di risalire e diventare più tosti di prima.


Questa è la lezione che la NBS Team Ronda Ghibellina vuole trasmettere con la sua prima uscita di squadra post lock down, in occasione della S’Ar Corre Arezzo, cronoscalata partita da Gragnone fino a Lignano: 3,7 Km con quasi 400 D+ corsi nell’impietoso caldo del luglio aretino.


La Ronda è scesa in campo domenica 12 luglio per la seconda tappa della cronoscalata organizzata dal Ghibellino e istruttore FIDAL Filippo Ballotti, promotore del progetto Revolution Runners, in collaborazione con Stefano Del Mastro presidente dell’Atletica Sestini di Arezzo.


Gli assoluti sono stati conquistati da Alessandro Tartaglini con un tempo di 19’50”, la vittoria femminile invece è andata a Virginia Leonardi con 24’48”. Nonostante le buone prestazioni in questa occasione non abbiamo Ghibellini sul podio, ma il simbolo che si voleva passare è chiaro: La NBS Ronda Ghibellina ha ricominciato a presidiare i suoi territori e guarda dritto ad un obbiettivo…


La NBS Ronda Ghibellina Trail 2021, la UN-DECIMA sa da fare, la volontà è chiara, la decisione è presa e a scanso di cause di forza maggiore, la Ronda sta affilando le armi per andare a riprendere ciò che è suo, e per ricordarsi di non abbassare mai la guardia è ripartita andandosi a prendere una vetta nell’unico modo che conosce: correndo fino quasi a farsi scoppiare il cuore!

 

Il ritorno dello Sparviero Ghibellino - S’Ar Corre Arezzo. Francesco Bianchini, foto di Tamara Nofri

(Francesco Bianchini)

(Francesco Bianchini)

(Cristian Caselli, foto di Tamara Nofri)

(Cristian Caselli, foto di Tamara Nofri)

(Elisa Bassani, foto di Tamara Nofri)

 

(Elisa Bassani, foto di Tamara Nofri)

(Elisa Bassani, foto di Tamara Nofri)

(Ballotti)