NBS Ronda Ghibellina Trail 2021, l’Undecima. Un successo…Primitivo!

NBS Ronda Ghibellina Trail 2021, l’Undecima. Un successo…Primitivo!

La NBS Ronda Ghibellina Trail è una gara di trail running che si disputa ormai da 11 anni a Castiglion Fiorentino in provincia di Arezzo, e che non ha bisogno di molte presentazioni: famosa per essere corsa a gennaio, rigorosamente durante i giorni della merla, è nota per le condizioni meteo spesso difficili e per il tema Medioevale di tutta la manifestazione, in perfetta assonanza con i luoghi e i paesaggi in cui è incorniciata.

 

All’inizio di questo 2021 però la Ronda ha dato a tutti gli appassionati di corsa e di trail, un altro ottimo motivo per essere ricordata. 

 

Contro ogni pronostico nel fine settimana del 30/31 gennaio, nonostante l’emergenza COVID, la Ronda è stata fatta in modo perfettamente lecito e in rispetto delle normative vigenti e con i tutti i permessi e le autorizzazioni necessarie per poter realizzare una competizione in questo periodo.

 

Il team NBS Ronda Ghibellina ha lavorato per mesi per riuscire a realizzare una gara apparentemente impossibile, in primis ottenendo il riconoscimento come gara di interesse nazionale, e mettendo in piedi un’edizione che seppur soprannominata LA PRIMITIVA, a causa dell’estrema frugalità dell’evento, ha avuto un successo strepitoso sia in termini di iscrizioni (988 arditi hanno corso sulle 4 distanze della gara) che di riscontri da parte dei partecipanti nonostante tutte le rinunce che è stato necessario fare.

 

Le 4 distanze corse alla Primitiva sono state le 3 classiche: la Ronda Assassina 25Km 1200 D+, la Ronda Ghibellina 45Km 2500 D+ e la Ronda Ghibellina Plus, 70Km 3800 D+, e a contorno la bellissima Sky Night, un durissimo short trail notturno di 15Km 1050 D+.

 

I Ghibellini avevano promesso un’edizione eroica della Ronda e così è stato da ogni punto di vista, dato che il terreno di gara si è presentato estremamente fangoso e ha messo alla prova anche i runner più esperti, provocando molti ritiri, anche illustri.

 

La regina delle distanze della Ronda, la Plus 70Km è stata vinta dallo svedese Carl Johan Sörman con un tempone di 6 ore 42 minuti, seguito dall’italiano Riccardo Montani con 6 ore 51 minuti. Terzo classificato è Nicola Poggi con 7 ore e 47 minuti. Tra le donne hanno primeggiato Caterina Corti, con 9 ore e 50, la due volte campionessa al Tor Des Geants Lisa Borzani in 10 ore e 16 minuti, e a seguire Letizia Ambrosini con 10 ore e 38 minuti.

 

Agli assoluti della Ronda Ghibellina 45Km troviamo al primo posto Matteo Andriola con le sue 4 ore e 32, seguito da Roberto Gheduzzi a soli 19 secondi di distanza e infine Luca Carrara con 4 ore e 36 minuti. Nelle classifiche femminili invece primeggia Camilla Spagnol con 5 ore e 16, Giulia Torresi in 5 ore 46 minuti, e alla terza posizione Monica Francesca D’Urso con 5 ore e 56.

 

La gettonatissima 25Km, L’Assassina, vede in ordine e a pochissima distanza Mario Maresca, 2 ore e 11, Manuel Moriconi 2 ore e 15 e 13 secondi, Michele Meridio 2 ore e 15 e 51 secondi. Tra le donne vince Pina Deiana con 2 ore e 50 minuti, Jessica Perna in 3 ore e 04, Martina Gioco 3 ore e 06.

 

Sulla Sky Night 15K primeggia Matteo Rossi con 1 ora e 35 minuti, seguito da Marco Mengozzi 1 ora e 39 e Rigers Kadija con 1 ora e 40. Tra le donne troviamo di nuovo e in prima posizione Martina Gioco, che sarà anche la vincitrice assoluta della combinata Sky Night + Assassina (brava Martina, prestazione davvero eccezionale!), seguita da un secondo posto di Elisabetta Lastri con 2 ore e 3 minuti e Rigerta Kadija con 2 ore e 11 minuti.

 

Sulla combinata Sky Night + Assassina troviamo al secondo posto Giacomo Leonelli e al terzo Stefano Marcello Burlon. Seconda donna invece è Maria Teresa Giardi.